Seleziona una pagina

É scoppiato un incendio in un’industria chimica: il fuoco è divampato bruciando migliaia di litri di solventi, c’è stata un’esplosione e in poco tempo lo stabilimento è andato a fuoco.

Purtroppo, non si tratta della scena di un film ma di quanto è accaduto l’anno scorso in un’azienda che si occupa del recupero dei solventi e dello smaltimento di rifiuti pericolosi.

Chiaramente le conseguenze di quanto accaduto sono state devastanti e i danni sono incalcolabili.

Riportiamo questa storia per riflettere su quanto siano a rischio incendio alcuni siti e quanto gravi possano essere le conseguenze di tali eventi, dal punto di vista della salute e oltre che sotto l’aspetto ambientale.

Purtroppo, nonostante le normative, ci sono ancora molte aziende che non prendono in seria considerazione il rischio incendio; troppo spesso si pensa “a noi non può accadere”.

Ci sono, invece, altre aziende che conoscono bene la normativa, la rispettano ma non sanno che esistono dei sistemi che possono contribuire a ridurre ulteriormente il rischio di diffusione di un incendio all’interno di un impianto.

Stiamo parlando dei PFP (Passive Fire Protections), i sistemi di protezione passiva che possono giocare un ruolo chiave nel rallentare la diffusione dell’incendio e nel limitare il suo impatto su una linea di flusso, proteggendola dalle fiamme.

Quando parliamo di protezione passiva intendiamo tutte le misure (che si tratti di dispositivi o di materiali particolari) in grado di ridurre le conseguenze di un incendio, rallentando la propagazione delle fiamme.

Pertanto, i PFP NON evitano lo scoppio di un incendio ma ne limitano i suoi effetti, proteggendo le parti “cruciali” di un impianto, che possono così continuare a funzionare correttamente fino a quando la situazione non ritorna sotto controllo.

Così si evitano o si riducono le possibili interruzioni.

Per funzionare nel modo corretto i PFP devono:

  • avere precise caratteristiche tecniche che garantiscano la resistenza alle fiamme e alle alte temperature per un determinato periodo di protezione;
  • essere facilmente “adattabili” alle esigenze specifiche di ciascun sito produttivo.

Quando parliamo di questi sistemi, qualcuno si dimostra perplesso dal momento che ha in mente un prodotto difficile da installare perché non personalizzabile in base alle singole esigenze. O pensa che il sistema possa ostacolare eventuali attività di manutenzione.

Invece, esistono sistemi di facile installazione e rimozione per cui non è previsto il fermo impianto.

New Componit studia i sistemi PFP dal 2005 e dopo anni di ricerca e sviluppo ha elaborato un sistema flessibile, i materassini isolanti Pyroproof® che possono essere personalizzati in base alle necessità del cliente.

Pyroproof® è composto da un multistrato a sua volta formato da una cover esterna, una serie di strati di rinforzo e da materiali isolanti.

New Componit è in grado di garantire le performance di questo prodotto nei differenti scenari d’incendio, grazie ai numerosi test a cui è stato sottoposto nel corso degli anni:

  • Pool Fire – Type Approval per attuatori fino a 120 minuti – testato in Francia presso Efectis;
  • Pool Fire – Type Approval per valvole fino a 120 minuti – testato in Francia presso Efectis;
  • Jet Fire – Type Approval per sezioni cilindriche e strutture metalliche fino a 120 minuti – testato in UK presso Advantica;
  • Blast Test – Type Approval per sezioni cilindriche e strutture metalliche fino a 1,85 bar di pressione – testato in UK presso Advantica.

Le principali caratteristiche dei materassini Pyroproof® sono:

  • facilità di installazione/rimozione (senza fermare l’impianto);
  • maneggevolezza;
  • resistenza all’acqua, alle intemperie, ai raggi UV, al freddo, agli agenti chimici;
  • personalizzabili e realizzabili in qualunque forma.

 

Per saperne di più su questo prodotto,

Contattaci

 

Luca Mattioli – Sales Engineer

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Aiutaci a realizzare un servizio migliore per te, compila questo form: ci impegniamo a mantenere i tuoi dati personali al sicuro.

You have Successfully Subscribed!