Seleziona una pagina
I sistemi di protezione passiva contro il fuoco, meglio noti come PFP, sono dei sistemi di protezione e controllo, che, in caso d’incendio, hanno lo scopo di salvaguardare la strumentazione isolata e garantire un arresto in sicurezza dell’impianto.

Si tratta di manufatti dalla doppia finalità: da un lato, preservano l’integrità della strumentazione fungendo da isolamento durante il ciclo di vita dell’impianto; dall’altra, nel caso in cui l’incendio si sia verificato, limitano l’entità del danno.

In quanto dispositivi di protezione passivi, dunque, sono in grado di contrastare sia la propagazione dell’incendio nello spazio, che la diffusione nel tempo, lasciando all’intervento umano, un periodo prestabilito per intervenire, equivalente al periodo di protezione richiesto.

PFP: Dove si utilizza

Secondo l’art. 4 del DPR n. 175/1988 gli incendi sono classificati su una scala A-B-C, secondo un livello di rischio elevato, medio e basso.

Un PFP è particolarmente indicato per quei settori o aree aziendali in cui il livello di rischio è sempre elevato a causa della presenza di sostanze infiammabili e/o per le condizioni del locale particolarmente idoneo alla propagazione delle fiamme, come impianti petrolchimici, nelle raffinerie, nelle piattaforme offshore o sulle navi, dove il rischio incendio è elevatissimo.

In questi casi, delle protezioni PFP in grado di contenere l’incendio e ridurre il danno, sono molto efficaci.

Inoltre, un luogo di lavoro potrebbe avere livelli di rischio incendio differenti, in base ai siti produttivi specifici. Tali luoghi comprendono:

  • Aree in cui i processi lavorativi richiedono l’uso di sostanze altamente infiammabili (come le vernici) o l’uso di fiamme libere o la produzione di notevole fonte di calore in presenza di sostanze combustibili;
  • Aree dove c’è deposito o manipolazione di sostanze chimiche;
  • Aree dove vengono deposte e manipolate sostanze esplosive;
  • Aree dove è presente una notevole quantità di materiale combustibile;

In questi casi specifici istallare un dispositivo PFP significa garantire agli apparati protetti il funzionamento per un lasso di tempo atto a rendere nuovamente sicuro e operativo il sistema.

Prodotti PFP possono essere istallati direttamente su valvole, attuatori, unità di controllo esterne, canaline elettriche o su qualsiasi tipo di dispositivo che debba essere protetto per motivi di sicurezza.

PFP: Quale temperatura?

Essendo utilizzati per garantire la funzionalità di quanto rivestito, i cuscini PFP devono essere in grado di superare certi test e sopportare temperature molto elevate.

Infatti, tra le specifiche dei PFP, generalmente, si legge: strumentazione protetta contro una certa tipologia di fuoco per un determinato periodo di tempo, identificato in x minuti.

In pratica, la temperatura di un dispositivo protetto dai cuscinetti PFP deve restare sotto la soglia critica di funzionamento, per un tempo prestabilito. Per essere certi di avere dei prodotti funzionanti, vanno effettuati dei testi, che seguano le normative vigenti.

Per essere funzionali, i campioni di prova testati dovrebbero rappresentare fedelmente la geometria della protezione che si andrà poi a replicare nella realtà.

Generalmente, infatti, ci si accontenta di testare solo protezioni per sezioni tubolari o piastre piane, senza però considerare che potrebbero non funzionare come previsto in caso d’incendio in un contesto reale.

Ovviamente, sarà la prestazione richiesta al PFP e il settore di riferimento a determinare la scelta del prodotto. In genere, tra i principali dispositivi contro il fuoco, si possono citare:

  • Flessibili, ovvero i materassini isolanti (i nostri Pyroproof® )
  • Rigido, box in acciaio inox;
  • in vernice, da applicare direttamente sui dispositivi.

I materassini flessibili di New Componit

Per essere certo che i tuoi dispositivi siano correttamente protetti, devi affidarti a partner esperti, come New Componit,che studia i sistemi PFP dal 2005.

New Componit, infatti, è stata la prima società italiana a certificare i propri materassini flessibili PFP contro il fuoco. Abbiamo investito tempo, competenze e risorse per migliorare e potenziare il nostro prodotto.

Ora l’azienda è tra i protagonisti a livello mondiale in materia di PFP.

Grazie all’expertise raggiunta, New Componit ha proposto Pyroproof®, una gamma di materassini PFP, innovativa e all’avanguardia.

I materassini Pyroproof®, infatti, sono prodotti su misura e personalizzati in base alle esigenze del cliente. Inoltre, sono leggeri, performanti e resistenti sia agli agenti atmosferici che agli agenti chimici.

Vuoi saperne di più su Pyroproof®?

Contattaci subito per un test gratuito di performance

 

Scopri di più qui

 

 

Luca Mattioli
Sales Engineer

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Aiutaci a realizzare un servizio migliore per te, compila questo form: ci impegniamo a mantenere i tuoi dati personali al sicuro.

You have Successfully Subscribed!